Guida prenotazioni dirette blog hotel

Come aumentare le prenotazioni dirette dal blog del tuo hotel

Quante volte ti è capitato di registrare la tua struttura turistica su un portale di prenotazione come Trivago, Booking o Airbnb per riuscire a raggiungere sempre più persone e potenziali ospiti?

È vero, inserire una struttura ricettiva su una OTA (Online Travel Agency) ha i suoi aspetti convenienti: l’utente arriva quasi autonomamente al tuo annuncio, la piattaforma si occupa di gestire il processo di prenotazione, di mettervi in contatto e farti pervenire il pagamento. Sembrerebbe l’affare del secolo, non fosse per la “piccola” percentuale (dal 10% fino al 30%) che questi portali ti chiederanno per ogni prenotazione andata a buon fine, costringendoti di conseguenza a sollevare i prezzi del soggiorno.

Rinunciare totalmente alle OTA è rischioso specialmente quando si parla di piccole realtà che devono emergere e farsi conoscere sul mercato, al contrario dipendere totalmente dalle agenzie di prenotazione online significa rischiare di non percepire guadagni sufficienti a mantenere la tua attività e allo stesso tempo avere un guadagno da essa. Se però può sembrare che questi portali siano destinati ad avere il controllo del mercato delle prenotazioni per sempre, in realtà esiste una valida alternativa: la prenotazione diretta.

La prenotazione diretta consiste nel preferire al sistema dell’OTA un metodo privo di intermediari: grazie ad un lavoro di web marketing sulla brand reputation del tuo hotel infatti, puoi condurre il tuo pubblico al sito web della tua struttura ricettiva dove avrà la possibilità di prenotare il pacchetto che preferisce senza la mediazione di un’agenzia online. Se quindi il tuo futuro ospite potrà pagare il giusto prezzo per il suo soggiorno, tu avrai la possibilità di ricevere il pagamento nella sua totalità, senza dover tributare a siti esterni alcun tipo di commissione.

Il blog come strumento di web marketing turistico

Il blog della tua struttura ricettiva è un canale di informazione, nonché la vetrina virtuale della tua struttura turistica. Per convincere il tuo pubblico e i tuoi potenziali ospiti devi prima conquistare la loro fiducia: ricordati che, come ci racconta Booking Blog, il 45% dei viaggiatori mondiali sceglie di prenotare la sua vacanza online, essere convincente è quindi la tua priorità.

Di cosa devi tenere conto nella costruzione del blog ideale

Presentati al meglio per incuriosire chi visita il tuo sito dimostrandoti affidabile, accogliente e interessante. Di seguito riassumerò alcuni degli elementi più importanti ma per saperne di più ti suggerisco di leggere la nostra guida alla creazione di un blog per strutture ricettive.

  • Facilita la navigazione strutturando in maniera organizzata le tassonomie dei contenuti del sito: le pagine con menù, tag e categorie dei contenuti che pubblichi devono risultare interessanti e utili senza confondere il visitatore;
  • Tieni aggiornato il tuo pubblico su eventuali disservizi: anche chi non ha ancora prenotato un soggiorno presso la tua struttura potrà verificare in prima persona la tua affidabilità, un punto a favore e spesso decisivo nella scelta di un hotel, agriturismo o B&B;
  • Fornisci supporto continuo dedicando una sezione alle domande frequenti (FAQ), dai la possibilità a chi visita la sezione di commentare e chiedere a sua volta le informazioni di cui ha bisogno, crea un dialogo continuo che accompagni i tuoi ospiti e il tuo pubblico in ogni momento e aggiorna le FAQ man mano che le domande degli utenti arricchiscono le tue “risposte utili”;
  • Arricchisci il tuo sito creando pagine e sezioni dedicate agli eventi vicino alla tua struttura (o al suo interno), pubblica qualche aneddoto interessante sulla tua città, sul tuo hotel o condiviso dai tuoi stessi clienti;
  • Raccontati con le immagini: oltre alle fotografie della tua struttura ricettiva potresti arricchire il tuo blog con dei “momenti di quotidianità”, foto del tuo staff a lavoro o con i tuoi clienti. Darai la possibilità a chi vede il blog di sapere quanto tieni al tuo lavoro e ai tuoi ospiti.

Dal motore di ricerca al tuo blog: come farti trovare online

Il tuo obbiettivo è quello di far arrivare il tuo pubblico target al tuo sito web. Per fare questo dovrai tenere presenti due fattori importanti: da un lato il funzionamento della ricerca e della SERP Google, che premia i portali con una buona SEO e penalizza chi non ha ottimizzato la propria piattaforma, dall’altro  i canali attraverso cui puoi pubblicizzare la tua impresa.

Per quanto riguarda il lato SEO, è essenziale che quando scrivi nel tuo blog ti esprima nel modo più semplice (ma sensato e approfondito) possibile. Scrivi dei testi piacevoli da leggere, con periodi brevi e immediati e cura i titoli di paragrafi e articoli. Come ho scritto in precedenza nella guida alla scrittura per blog, la cosa più importante quando si scrive un testo è che questo sia esauriente in ogni sua parte, sia per la persona che per il motore di ricerca.

Una volta ottimizzato il tuo blog dal punto di vista della SEO non ti resta che farti pubblicità migliorando la reputazione online del tuo hotel. I canali social sono uno dei mezzi migliori, primo fra tutti Facebook: non solo ti da la possibilità di conversare in modo diretto con chiunque voglia saperne di più, ma tramite la tua pagina aziendale potrai condividere periodicamente i contenuti del tuo blog e le informazioni più importanti (offerte esclusive, pacchetti last minute e tanto altro). Punta inoltre alla condivisione dei tuoi contenuti da parte di altri siti web o pagine Facebook e mira ad una strategia di link building: ti aiuterà a farti conoscere. Potresti ad esempio invitare un blogger e fargli scrivere un guest post in cambio di un soggiorno gratuito in bassa stagione.

Alcuni consigli per aumentare le probabilità di ricevere prenotazioni

A questo punto il tuo blog è pronto e chi lo visita potrebbe essere interessato ad acquistare un soggiorno presso la tua struttura: il prossimo passo è convincerlo a prenotare direttamente dal tuo sito web. Ecco alcune valide motivazioni che potresti utilizzare per convincerlo definitivamente.

Prenotare dal tuo blog è prima di tutto facile e veloce

Se il visitatore del tuo blog è andato a cercare la tua attività su Aribnb o Trivago è perché, con tutta probabilità, sta cercando alcune informazioni che sul tuo portale web non ha trovato oppure che si appresta a cercare 😉 Fornire molti dettagli sui pacchetti che offri e sopratutto dei prezzi chiari è la chiave per non far “scappare” un potenziale acquirente. Per rendere tutto molto facile per l’utente, il tuo sito web dovrà avere booking engine: darà la possibilità ai tuoi futuri ospiti di prenotare in modo diretto e intuitivo e non dover andare sul sito di una OTA per prenotare o riempire un noioso form per mandare una semplice email di richiesta.

Esempio di booking engine per il blog di un hotel

Evidenzia il risparmio economico che può comportare una prenotazione diretta

Se non ci sono più commissioni da versare all’agenzia di prenotazione online, avrai la possibilità di non aumentare il prezzo delle tue camere per “pareggiare” la somma detratta dai tuoi guadagni. Fare presente al tuo futuro ospite che una prenotazione dal tuo sito gli garantirà un risparmio monetario, ad esempio, del 17% rispetto ad una prenotazione tramite OTA è un bel punto a favore che di certo non passerà inosservato. Puoi fare presente questo fattore anche dopo il primo soggiorno prenotato tramite un’agenzia online: una volta che sarai entrato personalmente in contatto con il tuo ospite avrai la possibilità di illustrargli tutti i vantaggi derivanti dalla prenotazione diretta.

Offri dei benefit che possano conquistare i tuoi ospiti

Perché non offrire dei “plus” a tutti coloro che effettueranno una prenotazione diretta? Evidenzia questo aspetto nelle descrizioni dei pacchetti, tramite i social o nelle pagine principali del tuo blog: puoi proporre la colazione continentale gratuita, dei gadget ad hoc, un piccolo sconto su altri servizi secondari della tua struttura oppure un check-out posticipato rispetto agli orari “ufficiali”. Adottare questa strategia permette al tuo futuro ospite di capire che avrà accesso a trattamenti esclusivi.

In generale, crea con i tuoi ospiti e visitatori una relazione reale e sincera

Potrebbe sembrare un concetto superfluo o non attinente al tema delle prenotazioni dirette, in realtà fidelizzare il tuo ospite deve sempre essere il tuo primo obbiettivo. Tratta sempre con cordialità e disponibilità i clienti della tua struttura ricettiva e se possibile offrigli qualcosa in più rispetto a quanto pattuito in precedenza: ricorda che anche un semplice segno di gentilezza come un suggerimento riguardo ai punti di interesse nella tua zona o una informazione utile può aprire la strada ad un dialogo continuativo e a del passaparola positivo che da qui può nascere.

guida prenotazioni dirette struttura ricettiva